0 0

I genitori più felici? Quelli con i figli fuori casa, dice la scienza

Affrontiamo uno degli argomenti più controversi di sempre (soprattutto qui in Italia), ovvero il rapporto tra genitori e figli. Si dice sempre che un figlio sia la più grande soddisfazione per un genitore, la variabile che più incide sull’umore e sul benessere di una persona. E forse, sotto sotto, qualcosa di vero c’è.

Anche se, in realtà, non come ce lo aspetteremmo: secondo una ricerca condotta presso l’Università di Heidelberg, Germania, i genitori sono più felici quando i figli sono lontani da casa. L’indipendenza economica e l’indipendenza in generale, infatti, rendono mamma e papà più stabili, più tranquilli e anche più sereni.

Lo studio ha analizzato un campione di 55mila genitori con più di 50 anni di 16 diversi paesi d’Europa. Alcuni con figli sotto il loro stesso tetto, altri invece con la casa tutta per sé. Tutti gli intervistati hanno dovuto esprimere un giudizio sul proprio grado di soddisfazione con un voto che andava da 0 a 10. Secondo i risultati dello studio, le persone che hanno i figli lontani da casa sono più felici rispetti ai genitori che vivono ancora con la propria prole. Un grado di soddisfazione che va dallo 0.02 allo 0.56 in più rispetto alla media.

Stando a quanto dicono gli esperti, si tratta sì di un livello molto basso di felicità maggiore, ma comunque certo. Quanto potrebbe salire questa differenza se si analizzasse un campione più numeroso di individui?

A incidere è certamente il fattore economico che ricade anche sulla privacy di mamma e papà. Insomma, in un paese in cui sembra che i figli siano sempre più mammoni, i genitori hanno bisogno di più spazio. I ruoli si sono proprio ribaltati.

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!