10 0

Natale a Hogwarts? Sarà possibile cenare nella Sala Grande del “castello” di Harry Potter

Lucidate le bacchette e rispolverate il vestito della festa – possibilmente non quello indossato da Ron al ballo del Ceppo. Cari fan di Harry Potter, il 10, 11 e 12 dicembre 2019 presso gli studi Warner Bros di Londra, i vostri sogni diventeranno realtà. Per il quarto anno consecutivo torna la tradizionale cena di Natale di Harry Potter nella Sala Grande della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts!

Uno dei luoghi più amati dell’immaginario creato da J.K. Rowling, in cui vi siete sempre immaginati scofanarvi la qualunque con tanto di divisa e gufetto sulla spalla, si addobberà a festa per farvi vivere il Natale più magico e gustoso di sempre.

La scaletta dell’evento si compone di: ricevimento nel quale si degusteranno vino e tartine; un tour degli studi cinematografici (tana dei Weasley, la Sala Comune di Grifondoro…) con tutti gli oggetti di scena originali.

Dopo il tour, per chi sentisse un certo languorino, eccoci arrivare al dunque: la cena. Il menù prevede un’infinità di prelibatezze in pieno stile harrypotteriano come: barbabietole con le arance, insalata di ravanello con lime e spinaci, tacchino arrosto, pere caramellate con feta, insalata di cicoria e olive nere con erba cipollina. E per i vegetariani-vegani? Accio menù ad hoc! Ma arriviamo al dessert. Ad assaggiare tutti i dolci+1 bisognerà spostarsi sulla piattaforma 9 e 3/4 per poi salire a bordo dell’Hogwarts Express. Presso la caffetteria, ad aspettarvi, l’immancabile burrobirra.

La serata si concluderà con il grande ballo, tra alberi innevati, ghirlande e un’orchestra di strumenti magici. Oltre all’evento in sè, a essere da sogno, è anche il prezzo. Ogni biglietto viene venduto a 240 dollari.

E anche quest’anno, ci andiamo l’anno prossimo.

Credit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!