0 0

Scommettiamo che non conoscete molti di questi servizi digitali del Comune di Milano?

Articolo scritto in collaborazione con il Comune di Milano

Vi ricordate quando piuttosto che presentarvi in un ufficio statale per una qualsiasi pratica amministrativa, avreste tranquillamente preferito affrontare un viaggio in tangenziale ad agosto? Con vostra suocera? All’ora di punta? E l’aria condizionata fuori uso?

Come dimenticare poi, quando in vacanza all’estero avete affinato una tecnica infallibile per riconoscere i compatrioti: se vedevate qualcuno emozionarsi dopo aver pagato il parcheggio direttamente dall’app del telefonino, non c’erano dubbi, era uno di noi.

Perché diciamocelo: noi, a tutta questa modernità, non siamo mai stati abituati. Noi che nel corso di una semplice coda abbiamo accompagnato altri concittadini verso le tappe più significative della propria vita.

Ecco, ricordatevelo bene, perché stando alle ultime iniziative del Comune di Milano, tutto questo potrebbe presto diventare solo un ricordo. La rivoluzione digitale sta per entrare prepotentemente nelle nostre vite e l’avvento di un’amministrazione finalmente smart è ormai alle porte.

Quali sono quindi le innovazioni che semplificheranno sempre di più la vita di tutti i Milanesi? Andiamo con ordine.

Il Fascicolo del cittadino

Quante volte vi è capitato di pensare, smartphone alla mano, a quanto sarebbe figo avere un’unica pagina digitale dove controllare tutte le vostre pratiche e documenti? Quanto tempo risparmieremmo? Quanta carta risparmieremmo? E soprattutto, come sarebbe bello evitarsi lo sbatti immane di recarsi all’anagrafe?

Ecco, smettete di pensarci. Esiste già ed è stato introdotto dal Comune di Milano nel 2017.

Numerosissime le operazioni a portata di clic: dal controllo delle scadenze dei documenti alla prenotazione di appuntamenti, dal resoconto dei pagamenti tributari alla verifica dell’iscrizione dei figli alle scuole comunali, passando poi per il pagamento delle multe fino alla verifica dei libri presi in prestito dalle biblioteche comunali. Insomma, non manca proprio niente.

Dai, non fate i Giargiana. In quanto milanesi vi spetta di default e non dovete neppure fare lo sbatti di registrarvi se avete Spid o un’identità forte!

Pagamenti digitali PagoPA

Cari imbruttiti, prima che mormoriate il classico “Ma cusa l’è il PagoPA?”, lasciate che vi spieghi.

Non è altro che il metodo più semplice, sicuro e affidabile per pagare il vostro Comune. Questo vale per la TARI, per le nostre amatissime e immancabili multe e anche per l’iscrizione ai servizi educativi.

Inoltre, una volta registrata la propria mail sarà il Comune stesso a ricordarvi le scadenze di pagamento più importanti, proprio come è successo recentemente agli oltre 70.000 cittadini già iscritti in occasione del pagamento della TARI.

Certo, pagare tasse e multe non è mai bello, ma almeno ti eviti la menata.

Certificati Online

Già nel 2017 oltre il 52% di tutti i certificati anagrafici è stato scaricato online, un trend positivo che è continuato anche nel corso degli ultimi due anni raggiungendo oltre il 60% negli ultimi mesi. Ci accontentiamo? Ovvio che no. L’obiettivo del Comune è rendere disponibili sulla piattaforma online tutti i documenti legalmente fruibili in formato digitale.

CIE – Carta d’Identità Elettronica

Quanti di voi hanno ancora la Carta d’Identità cartacea? Ecco, siete al passo coi tempi quanto una scheda telefonica. Ormai circa un terzo della popolazione milanese è in possesso della carta elettronica dotata di chip e impronta digitale che ha sostituito l’antenata cartacea che, per inciso, è uno dei documenti più contraffatti d’Europa.

Ogni mese ne vengono rilasciate circa 13k, non vorrai mica essere da meno? Per averla basta prendere appuntamento. La carta verrà spedita dal Ministero in circa 5 giorni lavorativi. Semplice no?

Ricapitolando. Tra i comandamenti del buon Imbruttito l’essere smart è da sempre l’alfa e l’omega della tangenziale del successo che porta al magico mondo del fatturare. Quindi, è fondamentale che prima che finiate di leggere questa frase corriate a usufruirne o non vorrete mica passare per dei GIARG…

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!