1 0

Nel Duomo di Torino è arrivato il Pos: per le offerte ora basta strisciare la Mastercard

Per essere dei veri king dell’Imbruttimento non occorre essere di Milano. 

È questa la lezione che ci arriva forte e chiara dal Duomo di Torino e da Don Carlo Franco, da oggi eletto all’unanimità baronetto dell’Imbruttimento per la sezione regno dei cieli

È stata proprio del parroco l’idea di equipaggiare la storica Chiesa col Pos, consentendo così anche ai fedeli card only di versare le proprie offerte. 

Don Franco ha rivelato in un’intervista come l’iniziativa sia nata in primis per venire incontro ai turisti, spesso molto più carta-dipendenti dei fedeli made in Italy: “In Italia le carte di credito sono penalizzate, hanno provvigioni troppo alte, i turisti invece le usano molto… anche solo per uno o due euro”.

Il sacerdote ha poi spiegato come questo upgrade possa essere la giusta soluzione per scongiurare i furti dalle cassette delle offerte mettendo quindi le donazioni al riparo dai malintenzionati. 

Come sta andando? I dispositivi sono stati installati nei primi giorni di agosto e sono stati già raccolti “oltre 300 euro” – ha raccontato il parroco – una media di circa cinque euro al giorno”. 

Che dire, d’ora in poi in chiesa non basterà più dire “non ho contanti” per evitare la figura da pezzente. Adesso c’è solo da ristabilire le indulgenze e finalmente riconoscere come peccato la parola cicless (gomma da masticare in torinese). 

In un mese risaniamo il debito pubblico. 

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!