4 0

Sbloccati i fondi per portare la linea della metro Lilla fino a Monza

Un altro passo fondamentale in avanti è stato fatto per portare la metropolitana M5 fino a Monza.

Lunedì 28 ottobre, infatti, la Giunta Regionale ha approvato la richiesta di convenzione tra Regione Lombardia, Comune di Milano e Ministero dei Trasporti per il prolungamento della linea lilla.

Promotrice della proposta è stata Claudia Terzi, Assessora ai Trasporti e alle Infrastrutture della Regione.

Il prolungamento della M5 fino a Monza avrà un costo di 1265 milioni di euro, che saranno riparti tra lo Stato (900), la Regione (283), il Comune di Milano (37), il Comune di Monza (27.5) il Comune di Cinisello Balsamo (13) e quello di Sesto San Giovanni (4.5).

Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia, si è dichiarato molto soddisfatto della manovra. Stando alle sue dichiarazioni, si tratta di un’operazione che porterà grandi vantaggi a tutta la regione, oltre che alle sue due più importanti città, Milano e Monza.

Il progetto prevede la realizzazione di due fondamentali nodi di interscambio modale. Uno a Cinisello – Monza (Bettola), che diventerà il capolinea della M1 e l’altro alla stazione di Monza.

Anche il Sindaco di Milano si è dichiarato felice dell’accordo raggiunto. Secondo Giuseppe Sala, questo progetto permetterà un’ulteriore diminuzione del traffico, da sempre obiettivo nel mirino sia del Comune che della Regione.

Le ultime stime del cronoprogramma per la realizzazione dell’opera (ormai saltate) parlavano di un completamento entro il 2020, per concludere i collaudi entro i primi sei mesi del 2021. Ma il rischio di un ulteriore slittamento era nell’aria: l’augurio generale, oggi, è che tutto sia pronto per le Olimpiadi Invernali del 2026.

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!