3 0

A Modena impazza la Planking Challenge: sdraiarsi in strada schivando le auto

La mamma degli scemi è sempre incinta. Partiamo cattivi, senza mezzi termini, perché i neuroni di alcuni soggetti sembrano atrofizzarsi in maniera sempre più esponenziale, ed è ora di piantarla. Qualche giorno fa sulla tangenziale Nord Pasternak di Modena – all’altezza dell’uscita 6 verso Bologna – una donna ha notato qualcosa di strano lungo la carreggiata. O meglio, l’ha quasi investito.

Nello specifico, si trattava di uno dei tre ragazzini che si erano sdraiati sull’asfalto per provare il brivido di diventare – o meglio, non diventare – delle sottilette. A quanto pare sarebbe la nuova cazzat… ehm moda del momento. Si chiama Planking Challenge, arriva dagli Stati Uniti (come al solito) e consiste nel provare il proprio coraggio – ora si chiama così? – sdraiandosi nel bel mezzo della strada con l’obiettivo di spostarsi all’ultimo, prima che sopraggiungano i veicoli. La vittoria è tutta una questione di riflessi, per farla breve.

A perderci anni di vita – nel caso in cui le pastiglie dei freni siano difettose – sono gli sventurati automobilisti che s’imbattono in questa assurda situazione. A perderci la vita, nel vero senso del termine, potrebbero essere questi mini-Einstein. Nel caso di Modena è filato tutto liscio, per fortuna. La donna, completamente terrorizzata, li avrebbe schivati per poi condividere l’accaduto sui social, avvertendo i guidatori del pericolo.

L’intelligentissimo gioco sta prendendo piede un po’ ovunque nella Penisola e coinvolgerebbe ragazzini dai 12 ai 14 anni, così ansiosi di mettere fine alle proprie turbe giovanili.

Credit immagine copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!