2 0

La “Fuck it Diet” è la dieta che stavate aspettando: dimagrite imprecando e mangiando ciò che volete

Sul suo profilo Instagram, Caroline Dooner si definisce “amante della tv, del suo cane e del dolce far niente”. E fin qui – starete pensando – niente di nuovo, considerando che è la fedele descrizione della vita di buona parte di noi. Fedele se non fosse per un piccolo ma fondamentale dettaglio: Caroline Dooner è famosa per aver pubblicato un libro dal titolo The F*ck it Diet.

E qui, tenetevi forte. E tenete sulla sedia il dottor Nowzaradan, che sicuramente ci sta leggendo.

Perché nel libro, che è subito diventato un bestseller in tutto il mondo, il nostro nuovo spirito guida ci dice che le diete sono una fregatura, tutte. Perché non funzionano, anzi, fanno male. Paleo, Sirt, Ducan, Atkins, dissociata. Tutte. Sono solo una sofferenza per il corpo e per l’anima, una condanna a cui ci sottoponiamo periodicamente per piacere al nostro crush. Che comunque sta chattando su Instagram con qualcuno/a che sarà più figo e in forma di noi, mentre noi siamo lì che pesiamo 50 gr di quinoa sulla bilancia.

E allora qual è la via della ritenzione, pardòn, della redenzione da bomboloni alla crema e crema Pan di Stelle?

Nessuna. Perché per riparare alle vostre continue oscillazioni di peso e cambi di taglie, non dovete fare niente. Non dovete frullare la carbonara, non dovete imbottigliare l’aria, non dovete nutrirvi di barrette al sapore di suola di scarpe o seguire i consigli di Alberico Lemme.

Dovrete solo mangiare, tanto e quando volete, finché il vostro corpo e la vostra mente non saranno convinti che non c’è un’altra carestia in arrivo (sì, perché ogni volta che ci imbarchiamo in una dieta, dice Dooner, il nostro corpo entra in modalità Isola dei Famosi e il metabolismo rallenta di conseguenza per non consumare energia). Sarà poi il vostro corpo a regolare il disperato bisogno di abbuffarvi. A farvi vivere un rapporto con il cibo più sano e non centrale nella vita di tutti i giorni.

Quanti chili perderete? Ma ovviamente nessuno, amiche e amici Imbruttiti. Avrete il culo di Belén? No, al massimo quello di Marisa Laurito.

Ma la soddisfazione e la felicità di mangiare senza avere sensi di colpa, ha il prezzo di una fetta XL di Cheesecake.

P.S: Ho scritto nel titolo “Dimagrite”? Scusate, ma sono a dieta.

Articolo scritto da Maurizio Binetti

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!