1 0

Storpiature volume 2: da BoffaLondra a Nova York, l’hinterland milanese secondo voi!

Le mille storpiature dell’hinterland milanese. Pensavamo di essere noi quelli distorti dalla realtà e invece ci avete fatto ridere un sacco. I commenti al nostro primo pezzo dedicato ai nomignoli affibbiati alle località esterne alla città di Milano sono stati tantissimi.

Per questo, invece di andare a Nuoro al Serio, salire su un volo low cost per Caponagehen e imbarcare in stiva il nostro stiloso trolley Louis Vittuone, abbiamo preferito fermarci al casello dell’A4 per scriverci su un altro post. Si scherza e speriamo sempre che nessuno si offenda a Villa Puzzone o, ancora peggio, a Quarto Raggio.

Qui, nella Desiolation dei peggiori bar di Agracas Brianza, al Sesto Sangiovese incontriamo un Truzzo d’Adda che Pare ‘mbriaco. Ricorda i tempi di una discoteca di Pastigliate dove si recava passando per il boschetto di Drogoredo. Lì si dedicava ad affari loschi con un tipo di San Giuliano Libanese che ufficialmente faceva lo scaricatore al porto di RHOttherdam e gli deve ancora un sacco di cash.

Se Lo Becco sul Naviglio, dice, buttando giù alla goccia l’ennesimo amaretto di Zarronno, lo meno. Scavare nel passato gli fa venire il San Conato. Se Binasco voglio un’altra vita – dice -, lontana dalla macabra località di Dead World (Morimondo) e dalla Baronx.

Sembra sincero quando ci racconta di sognare BoffaLondra, Nova York e di visitare le località disLocate per il mondo. Vorrebbe ballare un valzer a Trezzano sul Danubio, fare una gita sul Lago Ni Guarda, incontrare BAffori Bill a Cassan City e poi fare del bene ai bisognosi partecipando a una missione in Rozzambico.

Chissà se invece non ci ricascherà finendo in un festino ad hArdcore in Brianza, pieno di Melegnagne, oppure in uno chalet di St Moritz in a Lamber, frazione di Cologno Monnezz?

Non ci resta che pregare il Padreterno Dugnano affinché il nostro nuovo amico trovi finalmente la retta via che gli faccia dimenticare il Vimerdone che è stata sinora la sua esistenza.

Il nostro faticoso viaggio termina con una bistecca in offerta speciale al Rodhouse di Cusangeles. Non è di maiale, quindi i nostri amici di Gallarabia non se la prenderanno.

Cari Imbruttiti, se ci suggerirete ancora altre storpiature divertenti nei commenti ci rimetteremo volentieri al Work (Opera).

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!