1 0

La top 10 delle città italiane in cui si usa di più Tinder

Oggi parliamo di dating online. Perché insomma, la più utilizzata e famosa app d’incontri al mondo, Tinder, non si usa certo per organizzare gironi del Fantacalcio né tantomeno il club del libro. La Gen Z o generazione Z – dei 18-25enni, tanto per capirci – l’ha capito subito e si è fiondata alla ricerca di partner da uno swipee e via o da vissero per sempre felici e contenti.

E cosa scopriamo dal bilancio 2019?

C’è chi non si lascia abbattere dagli psicomatti di turno che sistematicamente si incontrano, e pedissequamente ci spende tempo e parole. Ecco dunque emergere così la classifica delle 10 città italiane in cui è più usata!

Al primo posto troviamo Milano – seguita da Torino – ma la cosa non ci sorprende affatto. Poteva la città più digital d’Italia rimanere tagliata fuori dalla corsa verso il lieto fine? Al terzo posto, a sorpresa, si posiziona una piccola area romana: Acilia – Castel Fusano – Ostia Antica, di cui avranno sentito parlare solo i suoi 1.623 abitanti. Le tre località, in quanto poli universitari, risultano essere ottimi territori di caccia. Quarto e quinto posto per Padova e Bologna. Seguono a ruota: Roma, Prato, Monza, Modena e Trieste.

Ora che sappiamo il dove, come otteniamo un appuntamento con un membro della Gen Z? A quanto pare, queste sono le tips fondamentali: essere interessati a cause come ambiente e solidarietà; appoggiare il movimento-orgoglio LGBTQ+; ascoltare trap, rap italiano, Freddie Mercury e Pink Floyd; prediligere bevande non contenenti caffeina e alcool.

Addio al caro vecchio facciamo ape stasera?.

Come sono complicate queste nuove generazioni! Meno male che la pizza piace a tutti.

Credit immagine copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!