7 0

Arrivano i boxer di Rocco Siffredi che promettono di mandare il Viagra in pensione

Dalle pellicole hard agli spot di marchi e prodotti di massa, passando per gli immancabili gadget erotici, i videogiochi e persino i reality: il buon Rocco Siffredi, nella sua lunga vita, non si è certo fatto mancare nulla.

Con l’anno nuovo il pornodivo ha deciso di regalarci un’altra delle sue chicche: i boxer Vman che promettono di mandare all’ospizio Viagra e Cialis, grazie a una sofisticata tecnologia che stimola la circolazione sanguigna là sotto. A idearli è stata l’azienda Mobiweb in collaborazione con Siffredi. La produzione è tutta italiana e avviene presso lo stabilimento di Mantova del calzificio Eire.

Credit immagine

Aderenti come gli imbarazzanti pantaloncini dei ciclisti, sono realizzati in elastame e fibra Emana: un materiale speciale, utilizzato nell’abbigliamento sportivo, in grado di raccogliere il calore del corpo e restituirlo, a contatto con la pelle, sotto forma di raggi infrarossi lontani (FIR). Il tutto, ovviamente, migliorando la microcircolazione sanguigna e muscolare. Al tessuto di questi boxer magici è stato aggiunto anche del ginseng che è un energizzante naturale. L’effetto finale è quello di un caldo massaggio, con tanto di push-up che sostituisce la conchiglia dei classici indumenti intimi maschili.

Per soli 49,90 euro potrete dunque ovviare alle possibili cilecche. Il packaging – oltre a portare la firma del Rocco nazionale – contiene al suo interno un doppio paio di boxer: due colori diversi, giusto per far vedere che le mutande siete abituati a cambiarvele.

I boxer Vman, però, non hanno la bacchetta magica incorporata: non garantiscono prestazioni sessuali pari a quelle a cui ci ha abituati Rocco.

Fonte: Wired.it

Credit immagine copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!