6 0

Elementi urbani si trasformano in arte: le sorprese di Samsung alla Biblioteca degli alberi dal 31 gennaio

Nessun coniglio bianco da seguire o buco nel terreno in cui intrufolarsi, anche perché diciamocelo, il wifi prenderebbe ben poco – sia mai! Milano si sta per trasformare in Wonderland, ma con un Pil decisamente migliore, senza offesa per sua maestà la Regina di Cuori. La Madonnina è dorata, dopotutto, sarà mica una coincidenza.

Giocare con la realtà, rimodellarla e reinterpretarla da oggi si può, grazie a Re-Imagined with Galaxy Note: iniziativa firmata Samsung che farà coesistere realtà e immaginazione, trasformando un oggetto di uso comune dal look monotono e datato in qualcosa di mai visto.

A questo aggiungiamo un tocco di assurdo, tipico delle favole, circoscrivendo l’area al capoluogo meneghino. Signorsì, a Milano avvengono magie di ogni tipo, non solo alfanumeriche. A partire da un disegno realizzato dalla S Pen su Galaxy Note, saranno prodotte quattro nuove panchine da Gufram, iconico brand italiano di design. Una di esse nasce dall’idea vincente di una studentessa di IED Milano (Istituto Europeo di Design) con il quale Samsung ha tenuto un workshop.

Le prime due panchine, in città fino al 6 febbraio, saranno presentate il 31 gennaio presso il Parco Biblioteca degli Alberi: il giardino botanico di Porta Nuova che dona un irriverente tocco green agli inamidati grattacieli di Gae Aulenti.

Gufram ha prodotto per il colosso dell’elettronica la Cloud Bench: una panchina sormontata da un’enorme e soffice nuvola bianca, dove è possibile rilassarsi e, di nascosto dai colleghi stacanovisti, concedersi il lusso di avere la testa fra le nuvole.

Per chi invece necessitasse di un break pre-riunione, magari dal sapore tropicale, c’è Nature Bench: con le sue ampie foglie promette di tagliare lo sbatti del volo e le infinite attese in aeroporto, trasportandovi in luoghi esotici.

Visto che la curiosità è tanta, vi sveliamo i temi delle due panchine rimanenti che andranno live dal 7 al 14 febbraio. Per gli innamorati, quale occasione migliore per coronare un San Valentino da manuale, se non con la Love Bench? Due cuori e una…panchina, insomma.

Ultima ma non ultima, la Family Bench ideata da Alessia Crova, studentessa di IED Milano: 5 sedute con schienali scherzosi che simulano una famiglia formato cartoon.

Affrettatevi a scegliere l’outfit adatto per gli scatti social, perché sicuramente ci sarà la coda come dal dietologo la mattina del 7 gennaio.

Articolo scritto in collaborazione con Samsung

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!