0 0

Sbaglia la manovra: genio finisce con l’auto tra le corsie del supermercato

A giudicare dai parcheggi selvaggi e dalle castronerie al volante cui assistiamo quotidianamente, avevamo già più di qualche dubbio. Dopo questa, però, abbiamo ufficialmente la certezza: alcune persone hanno trovato la patente nel Pasqualone e non dovrebbero nemmeno pensare di avvicinarsi a un qualsivoglia motore.

A Codegliano Viconago se ne sono sfortunatamente resi conto in maniera memorabile. Per anni, probabilmente, si parlerà solo dell’accaduto di cui stiamo per raccontarvi, anche perché questo comune del Varesotto al confine con la Svizzera non sembra essere l’Ibiza della Pianura Padana.

Un sessantenne alla guida della sua Opel è finito dritto dritto nel reparto ortofrutta e salumi del supermercato DPiù, sfondando la porta antipanico. Questo perché, al posto di mettere la retro, ha inserito la prima accelerando come solo Alonso sa fare.

L’improbabile incidente è avvenuto lunedì mattina verso le 10.30 e a farne le spese è stata una signora 73enne che se l’è cavata con un gran spavento, qualche contusione e una spesa da rifare.

La prima chiamata ricevuta dal 118, infatti, riguardava appunto un investimento pedone: mai nessuno si sarebbe immaginato una situazione così surreale. I vigili del fuoco di Luino, una volta intervenuti, hanno subito staccato la batteria dell’auto e messo in sicurezza l’area. In seguito, il veicolo è stato rimosso e la porta aggiustata.

Per i dipendenti del supermercato è stata una giornata difficile. Pensate che solo qualche ora prima, la sera della domenica, erano stati rapinati da due malviventi armati. Un attimo di tregua, no?

Credit immagine copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!