3 0

Save the date: il 7 marzo si dorme gratis nei B&B d’Italia

La primavera è alle porte, il countdown è già iniziato, complice anche il clima che quest’anno ha lasciato in letargo merla e marmotta regalandoci giornate più marzoline che precarnevalesche. E i weekend? Anche quelli non sono male, e già per il primo fine settimana di marzo ci può scappare la gitarella seria. Sì, non solo quella fuori porta, specialità di ogni Imbruttito che si rispetti, ma pure spingendosi in località più decentrate rispetto al fedele bacino padano.

La data da segnare è quella del weekend 6-8 marzo. Perché? Perché in quei giorni va in scena il B&B Day che, giunto alla sua quattordicesima edizione, regala una notte in moltissime strutture italiane (a conduzione familiare) a chi le sceglie per trascorrerne almeno due proprio durante quel weekend. Insomma: un bel classico prendi 2 e paghi 1 – perché il weekend va fatto per intero, dal venerdì alla domenica – e la notte in regalo è quella del sabato, che cade in questo caso il 7 marzo.

La 14° Giornata Nazionale del B&B italiano – questa la dicitura estesa dell’evento – è un’iniziativa promossa a partire dal 2007 dal noto portale di prenotazione online bed-and-breakfast.it, specializzato in piccole strutture ricettive della categoria e con innumerevoli proposte immobiliari –  ma sarebbe più corretto chiamarle casalinghe – lungo tutto lo stivale, nelle più svariate località che vanno dai piccoli borghi alle grandi città d’arte, passando per baite in montagna, ville in riva al lago o sui più bei litorali delle coste. Il primo weekend del mese che annuncia la primavera è quello tradizionalmente prescelto per il B&B Day e, quest’anno, calendario vuole che comprenda anche la giornata della festa della donna.

La prenotazione è già effettuabile sulla pagina dedicata www.bbday.it.

Così, a chi ancora non sa se l’8 marzo andrà a raccogliere mimose sui cespugli fioriti, si apriranno tante di quelle scelte che sarà difficile non farsi portar via da un sano desiderio di vacanza all’italiana.

Photo by Anne Nygård on Unsplash

Articolo scritto da Maria Teresa Falqui

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!