3 0

Un terrapiattista è morto nel tentativo di dimostrare che la terra è piatta

Tra gente che svaligia i supermercati e si fa prendere dall’ansia per il coronavirus, in questi giorni c’è stato anche chi, invece, non ha avuto paura di rischiare la vita per portare avanti le proprie idee (che poi fossero idee campate per aria, questo è un altro discorso). Lo stuntman statunitense Michael Hughes, conosciuto come Mad Mike, è morto il 22 febbraio mentre cercava di decollare a bordo di un razzo fatto in casa per dimostrare che la Terra fosse piatta.

Mad Mike, fervente terrapiattista di 64 anni, voleva raggiungere circa 1.500 metri di quota prima di lanciarsi col paracadute, per fotografare la Terra e dimostrare che in realtà non è davvero sferica come tutti sostengono. Le cose, purtroppo per lui, non sono andate come previsto: il paracadute si è staccato poco dopo il lancio e il razzo a vapore ha continuato la sua traiettoria con l’uomo a bordo, per poi schiantarsi vicino a Barstow, nel deserto del sud della California.

Hughes era un tipo bello spericolato: nel 2002 era entrato nel Guinness dei Primati dopo aver effettuato un salto da 32 metri a bordo di una limousine Lincoln Continental. Dal 2014 costruiva e pilotava razzi artigianali per farsi lanciare ad altezze notevoli. Nel 2018, sul deserto del Mojave, California, ha raggiunto i 572 metri dopo un lancio diagonale da una rampa inclinata. Il razzo usato nella sua ultima, fatale impresa, è stato costruito da Mad Mike stesso nel suo giardino di casa insieme a un assistente, per la cifra totale di 18k dollari.

Lo stuntman affermava che la terra è piatta come un frisbee e organizzava imprese assurde per dimostrare le sue convinzioni. O forse no. Già perché stando al suo portavoce Darren Shuster, in realtà Mad Mike non era davvero un terrapiattista, ma cercava solo di suscitare clamore per accendere i riflettori sui suoi lanci, guadagnando così nuovi sponsor. Difficile stabilire quale sia la verità, visto che secondo molti, invece, lo stuntman promuoveva anche altre teorie del complotto.

Insomma, cosa sarà successo a Mad Mike? Sarà stato davvero un incidente oppure qualcuno ha voluto impedire che scoprisse la verità riguardo alla Terra? Magari Trump, o forse gli alieni? Purtroppo non lo sapremo mai.

Articolo scritto da Wendy Migliaccio

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!