36 0

Milano: rapinatori al supermercato con le pistole, ma l’anziana se ne frega e continua la spesa

Scene di ordinaria follia a Milano, più precisamente alla Pam di viale Tibaldi. Due rapinatori, con tanto di outfit scuro, casco in testa e pistole spianate, irrompono nel supermercato e minacciano le cassiere con le armi, in modo da farsi consegnare i soldi della cassa. Che spavento, direte voi. Macché. Dopo un attimo di spaesamento, una sciura che stava concludendo la spesa è tornata placidamente in cassa, di fianco al rapinatore intento a farsi consegnare i soldi, per sistemare nel sacchetto i prodotti acquistati.

Anche altri clienti che hanno assistito alla scena, in verità, non sono parsi particolarmente terrorizzati dai due ladri, ma hanno continuato il loro giretto al supermercato come se nulla fosse. Del resto, ai tempi del Coronavirus, è più importante portare a casa la spesa che evitare di farsi ammazzare. Oppure i due malviventi non sono sembrati poi così spaventosi, vai a saperlo.

In ogni caso non è finita benissimo per i due ladruncoli. I poliziotti della Squadra mobile di Milano, coordinati da Marco Calì, sono riusciti a mettere le mani su uno dei presunti rapinatori, un italiano di 49 anni.
L’uomo è stato arrestato dopo essere stato individuato grazie alle immagini del video di sorveglianza e al racconto di un testimone che li ha visti fuggire su uno scooter nero. Il suddetto scooter è stato rintracciato in via Nikolajevka, nel cortile di un condominio. I poliziotti hanno beccato il 49enne, che corrispondeva alle descrizioni fisiche di uno dei rapinatori e indossava anche le stesse scarpe e gli stessi jeans del video. In tasca aveva 935 euro e altri 370 euro sono stati trovati nel portafogli. Nel baule dello scooter sono stati rinvenuti i due caschi.

Dalla perquisizione della casa del rapinatore sono stati sequestrati poi una pistola scacciacani, il sacchetto usato per portare via il denaro durante la rapina, 8,90 grammi di cocaina e 2,89 grammi di hashish. Della serie non ci facciamo mancare nulla. L’uomo è quindi indagato anche per detenzione ai fini di spaccio mentre la polizia sta continuando a cercare il suo partner in crime.

Qui il link per vedere il video

Articolo di Wendy Migliaccio

Commenti Facebook

Tags:


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!