9 0

Intanto Giuseppe Conte è diventato un sex symbol: pioggia di meme sui social

Succede anche questo. Sarà la confusione, sarà la noia, sarà la voglia di frivolezza, sarà che ormai vediamo più Giuseppe Conte che i nostri genitori… insomma, il nostro Presidente del Consiglio è diventato a tutti gli effetti un sex symbol. Un vero e proprio oggetto del desiderio. Tutto è cominciato con le prime conferenze stampa a notte inoltrata, nelle quali il premier ha avuto l’arduo compito di spiegarci l’emergenza Coronavirus e le sue implicazioni sulla vita sociale ed economica. Ebbene, conferenza dopo conferenza, intervista dopo intervista, decreto dopo decreto, Conte ha iniziato a suscitare l’interesse (vero o giocoso) del mondo social, e sono fioccati un po’ ovunque profili a lui dedicati.

Basti pensare che la pagina Instagram Le bimbe di Giuseppe Conte è arrivata a ben 253mila follower, ma c’è anche daddy.conte con oltre 28mila follower e tanti altri profili più piccoli ma sempre uniti da un unico tema: il nostro Presidente del Consiglio. Ci sono foto piene di cuoricini e frasi ammiccanti (“Un dolce risveglio per le mie bimbe”), fotomontaggi tratti da film e brevi video a effetto. In alcuni post il premier viene paragonato a Mr Grey di Cinquanta sfumature di grigio, in altri si ammette quanto Conte stia spodestando Alberto Angela come sex symbol d’Italia. Insomma, in questo momento di preoccupazione e straniamento, il Presidente del Consiglio ha in qualche modo incarnato il bisogno di spensieratezza ed evasione. E i commenti su di lui, sotto i vari post, si sprecano: “Conte feconda mia figlia”, “Decretami”, “C’é chi, fra Mr Grey e Conte, preferisce Conte e chi mente”, “Conte facci tue”, “Devo sbronzarmi per trovare il coraggio di inviare un’email a Conte per dichiarargli i miei sentimenti”, “Ho una stanza dei decreti la vuoi vedere?” e molti altri. Un successo che ha conquistato anche i volti noti, visto che la stessa Chiara Ferragni ha più volte messo like e commentato i post delle Bimbe.

Il premier, con quell’aria calma, rassicurante eppure autorevole, sembra proprio aver conquistato le tante (e pure qualche uomo) costrette a casa dall’emergenza Covid-19. E va bene così: in questo momento qualsiasi cosa sia in grado di strapparci un sorriso e darci un po’ di leggerezza è ben accetta. “In questi giorni stiamo ricevendo molti messaggi dai fan che seguono la pagina – ha spiegato a TPI Federico Motta, social media manager 22enne fondatore della pagina daddy.conte -, in particolare abbiamo ricevuto tantissimi messaggi di ringraziamento da parte di medici e infermieri. Ci hanno scritto che quando hanno un attimo di pausa dai ritmi massacranti vanno sulla nostra pagina per ridere un po’ e così riescono a smettere di pensare per un attimo a questo incubo. Ecco, questo ci rende molto onorati e felici”.

Articolo scritto da Wendy Migliaccio

Commenti Facebook

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!