2 0

La quarantena è bollente: boom di siti porno e chat hot

Benedetto fu Tim Berners-Lee, il fisico inglese che inventò il World Wide Web che noi tutti conosciamo. A lui – simbolicamente – dobbiamo tutte le sessioni e connessioni hot, tra chat e siti porno, di cui stiamo incessantemente facendo man bassa. Perché diciamocelo, tra una pizza fatta in casa e un workout mattutino in salotto, bisogna anche sfogare certe pulsioni, specie se non c’è manco l’ombra di un partner.

A dirlo non sono i vicini che si cuccano in dolby surround la vostra pornostar preferita o la videochiamata con lo sconosciuto di turno, ma i dati raccolti dai siti porno più famosi. In Europa e in Italia, infatti, nelle ultime settimane si sono toccati picchi notevoli.

Senza introduzioni non necessarie, partiamo subito dagli Insights di PornHub. Dopo che l’opzione premium è stata resa gratuita, in Italia si è registrato un vero e proprio boom di accessi: ben il 57% in più solo il 12 marzo, giorno di inizio della promozione. Nei giorni successivi il trend è continuato, senza particolari diminuzioni, per poi registrare il 24% nella giornata del 24 marzo. Inutile dirvi che è stato il picco più alto d’europa!

In questo Kamasutra di possibilità a costo zero, si sono aggregati allegramente anche i nostri vicini europei, come Spagna (+61,3%) e Francia (+38,2%). In media, la pandemia ha portato a un +20% totale.

Ma chi sono i marinai che osano sfidare queste sordide acque? Sebbene si tratti per lo più di utenti maschi, nella settimana del 16-20 marzo c’è stato un +36% di visite femminili, capeggiate dalle italiane. A conferma di ciò, alza la manina – e non la bandiera – anche Google Trends che sottolinea quanto, dal 26 febbraio al 26 marzo, ci sia stato un +140% di ricerche con la dicitura porno per donne. Più che giusto, oseremmo dire.

In questa ghiotta orgia di intrattenimento, non potevano certo mancare all’appello i siti d’incontri. La quarantena non sembra fermare i tanti fringuelli in cerca d’amore che si fiondano sulle app tematiche, in cerca di chiacchierate, rapporti virtuali e perché no, qualche nudes con cui sollazzarsi tra le quattro mura di casa propria.

Tinder – il più amato da single e non – è subito corso in aiuto alle povere anime quarantenate, allargandone gli orizzonti di conquista. Dal 26 marzo al 30 aprile, grazie a un aggiornamento, è stata data la possibilità senza sborsare nemmeno il becco di un quattrino di decidere in quale città del mondo uscire virtualmente.

Insomma, rimorchiare a New York non è mai stato così facile e poco dispendioso.

Credit immagine copertina

Commenti Facebook

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!