1 0

Coronovirus, va a spasso con il solo guinzaglio: “Il cane? È scappato”. Denunciato

Da Treviso arriva l’ennesima notizia che ha per protagonista un uomo che, pur di sfuggire alla quarantena, ha messo su un siparietto davvero poco credibile.

In questi giorni ne abbiamo riportate di ogni tipo. Persone che si sono inventate le scuse più improbabili per uscire di casa, come se la quarantena fosse una punizione e non una misura necessaria per contenere l’emergenza sanitaria scatenata dal Coronavirus.

L’ultimo genio è un uomo di Treviso che qualche giorno fa si è beccato una bella denuncia. Stando a quanto raccontato dalle forze dell’ordine, i fatti si sono svolti verso le 22.30 in zona Stiore. Durante un pattugliamento, alcuni militari hanno visto passeggiare un uomo con in mano un guinzaglio. Tutto normale, se non fosse che legato non c’era proprio nessun cane.

Quando i militari hanno chiesto spiegazioni, il genio si è giustificato dicendo di aver appena perso l’animale. Una scusa idiota che non ha convinto i militari fin dal primo momento. Non solo l’uomo non sembrava affatto preoccupato, ma sia il guinzaglio che il collare sembravano nuovi di zecca e su quest’ultimo c’era addirittura l’etichetta con il prezzo.

I militari hanno quindi chiesto una descrizione della bestia, che l’uomo ha semplicemente descritto come un meticcio. E anche di fronte alla richiesta di provarne l’esistenza, il tipo si è fatto trovare impreparato. Niente libretto o microchip, perché stando alle sue parole lo aveva appena preso dal canile.

Come detto, i militari non si sono lasciati convincere e il trentaseienne è stato denunciato.

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!