5 0

Cinque dritte per una quarantena serena direttamente dalla Finlandia, il paese più felice al mondo

Per il terzo anno consecutivo la Finlandia sale sul gradino più alto del podio e si aggiudica il trofeo di paese più felice al mondo. Parola del World Happiness Report delle Nazioni Unite, che si basa sull’analisi del benessere delle popolazioni di 156 Paesi del mondo. Strano, no? Non hanno la pasta, non hanno la pizza, non hanno il caldo, non hanno il traffico in tangenziale. E allora perché? E soprattutto, saranno felici anche adesso con l’emergenza Coronavirus e la conseguente quarantena? Pare di sì, di sicuro più felici di noi. E allora non ci resta che prendere spunto dal sito Visit Finland e fare nostre cinque regole finlandesi per essere più felici, specialmente adesso.

Prima questione, il freddo. Come sappiamo bene i Finlandesi si divertono un mondo a gettarsi in acqua in inverno, all’aperto. Roba che solo a pensarci vengono i brividi lungo la schiena, ma del resto gli amici nordici così scemi non solo. Uscire dall’acqua ghiacciata ci fa sentire più sereni, più temprati. Ovvio, noi non possiamo uscire e buttarci in acqua, però se traduciamo questa loro passione ai tempi del Covid—19, potremmo farci una bella doccia fredda di qualche minuto, magari alternandola con quella calda. Un percorso che propongono anche nelle spa, vero toccasana per la circolazione e per il benessere generale del corpo.

Leggere. Ok, questa non è originalissima perché in effetti molti di noi stanno trascorrendo le giornate insieme a un buon libro. Se invece non lo state facendo, sappiate che questo potrebbe essere il motivo del vostro abbrutimento. I finlandesi sono grandi lettori, appassionati frequentatori della biblioteca: per questo motivo il secondo consiglio di Visit Finland è di dedicare almeno qualche ora al giorno alla lettura. La scusa “Non ho il libro” non vale, visto che molte librerie consegnano a domicilio (e c’è pure Amazon).

Il verde. Sappiamo che i finlandesi hanno un rapporto molto stretto con la natura: passeggiare nel bosco, ciondolare tra gli alberi, i piedi sull’erba. Ah, che meraviglia. Già, ma come si fa visto che siamo in quarantena? Se avete un giardino, sapete già cosa fare. Se invece l’unico verde che avete a casa è una piantina mezza morta dell’anno scorso, bè… sfruttate il grande potere dell’immaginazione. Sdraiatevi sul divano, cercate su Youtube una musica rilassante, magari che richiami i dolci suoni del bosco. Uccellini, vento tra le foglie, un ruscello in lontananza. Chiudete gli occhi e trasportatevi in questo paradiso con la fantasia, mentre passeggiate e vi beate della natura.

Pane alla cannella. What? I finlandesi vanno matti per il Korvapuusti, che abbinano spesso ad una tazza di caffè, tanto da aver coniato un termine pullakahvit, che letteralmente significa caffè con panino. Provate a prepararlo a casa e inebriatevi di questo profumo dolce e calmante.

Infine, visitiamo un museo online. Gli amici finlandesi adorano gironzolare per i musei, arricchendosi di bellezza e arte. Possiamo farlo anche noi, tranquillamente seduti sul divano, grazie ai tantissimi musei illustri che offrono visite virtuali delle loro collezioni. Ecco solo alcuni dei musei visitabili da casa: Louvre, Museo Archeologico di Atene, British Museum, il Prado di Madrid, del Van Gogh Museum di Amsterdam, Guggenheim di New York, ma anche i Musei Vaticani e la Pinacoteca di Brera. Insomma, la felicità a portata di click.

Articolo scritto da Wendy Migliaccio

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!