2 0

India, turisti ignorano il lockdown e per punizione sono costretti a scrivere 500 volte “I’m sorry”

Tempo di lockdown significa (anche) tempo di trasgressori. Lo sappiamo bene in Italia dove ogni giorno si leggono storie di persone che violano la quarantena inventandosi le scuse più assurde.

E lo sanno pure in India, dove gli agenti di polizia hanno inventato un metodo particolare per punire i trasgressori.

In questo caso parliamo di turisti che, a causa dell’improvviso blocco dei voli, si sono visti costretti a restare nel paese. Peccato che molti di loro non abbiano smesso di fare i turisti.

Negli scorsi giorni 10 persone di nazionalità israeliana, austriaca e australiana, sono state fermate lungo la riva del Gange a Rishikesh. Passeggiavano tranquillamente godendosi il bel panorama, ignorando del tutto il lockdown in vigore nel paese.

Gli agenti che li hanno fermati hanno deciso di punirli in un modo sicuramente singolare. I turisti sono infatti stati obbligati a scrivere per 500 volte I’m sorry su dei fogli.

Avrà funzionato?

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!