4 0

La vacanza più desiderata per l’estate 2020? Una bella villa con piscina lontana da ogni sbatti

Ormai l’antifona l’abbiamo capita, settimana dopo settimana, decreto dopo decreto: l’estate 2020 sarà sostanzialmente un immenso boh. Ok, la verità è che in questo specifico momento la nostra priorità assoluta – da buoni Imbruttiti quali siamo – è quella di tornare a fatturare, perché le rate del Suv non si pagano da sole, e manco le bollette della luce. Così, per dire. Ma poiché le abitudini sono un po’ come le zanzare sui Navigli, durissime a morire, ci piace comunque iniziare già da ora a pensare alla bella stagione. Proiettandoci là, in riva al mare a brindare con un mojito in totale relax, come l’anno scorso, lontani dalla pandemia e dalle mascherine dei Giargiana fatte con scampoli colorati di magliette della Guru.

Certo, quando però si aprono gli occhi e si torna a fare i conti con la realtà, la faccenda si fa un pochino più complicata. Perché anche volendo incominciare a programmare già da ora una settimanella di meritata fuga dalla city, le incertezze restano tante: si potranno varcare i confini della nostra amata Lombardia? Se i voli verso Formentera o Mykonos fossero momentaneamente da escludere, potremmo almeno raggiungere Camogli o Riccione per un fritto misto in spiaggia? E davvero dovremo rassegnarci a far giocare il nano dentro recinti di plexiglas con palette e secchielli usa e getta? I punti interrogativi che ci restano, insomma, sono più dei Punti Fragola che abbiamo accumulato in queste settimane di spese compulsive.

Però una possibile soluzione, seppur forse di ripiego, sembra profilarsi all’orizzonte: la villa con piscina. Secondo il portale Casa.it le case dotate di vaschetta d’acqua in cui tuffarsi come una Cagnotto di Corso Lodi sarebbero i veri oggetti del desiderio di questo assurdo 2020. I dati delle ricerche online delle ultime settimane parlano chiaro: i click sulle offerte per affitti di case con piscina sono aumentati – rispetto all’inizio del lockdown – di 12 volte per la costiera livornese, e addirittura di 43 volte per Santa Margherita Ligure e i paesi limitrofi. Ma siamo certi che anche quelle per soluzioni in campagna o in collina stiano andando molto, molto meglio degli anni scorsi.

D’altronde, alla luce dell’andazzo altalenante degli ultimi tempi, questo tipo di vacanza un tantino eremitica appare come la più sicura di tutte, anche da un punto di vista della fattibilità. La speranza, a questo punto, è di poter arrivare a condividere serenamente la propria villa nell’Oltrepò Pavese o in Franciacorta con il resto della famiglia. O con qualche fidato amico Imbruttito. O sì, volendo anche con qualche Giargiana della nostra compagnia, che in fondo in fondo – anche se non vogliamo ammetterlo – ci sta mancando.

Articolo scritto da Leonardo da Princi

Commenti Facebook

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!