1 0

I dipendenti di Twitter potranno lavorare da casa per sempre (se vorranno)

Lo smart working sta decisamente cambiando il nostro modo di lavorare e vivere la quotidianità. A qualcuno pesa, ma altri stanno iniziando a valutarne i benefici. Più concentrazione, più produttività. Lo sanno bene i capoccioni di Twitter, che ha fatto sapere ai suoi dipendenti che, se vorranno, potranno lavorare a casa per sempre. Forever. Vita natural durante.

“Gli ultimi mesi hanno dimostrato che il lavoro da casa può funzionare. – si legge sul blog dell’azienda – Se i nostri dipendenti sono in un ruolo e in una situazione che consente loro di lavorare da casa e se vogliono continuare a farlo per sempre lo renderemo possibile”. C’è però chi ama il lavoro d’ufficio e magari non ha alcuna voglia di lavorare da casa con figli urlanti al seguito o immerso nella più profonda solitudine. No problem. “I nostri uffici saranno sempre lì pronti ad accoglierli appena sarà possibile e sicuro tornarci”.

Insomma, un bel segnale per le tante aziende che ancora guardano con diffidenza lo smart working, quasi fosse una scusa per cazzeggiare e non un’evidente opportunità per tutti. “Siamo orgogliosi delle azioni che abbiamo intrapreso per proteggere la salute dei nostri dipendenti e delle nostre comunità – hanno scritto ancora quelli di Twitter, che hanno concesso il lavoro da casa già dallo scorso 2 marzo, rendendolo poi obbligatorio dall’11 marzo. “Questa rimarrà la nostra massima priorità mentre affronteremo le incognite dei prossimi mesi”. Twitter ha inoltre fatto sapere che prima di settembre non ci saranno viaggi di lavoro e nessun evento aziendale fino a fine anno.

Commenti Facebook

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!