4 0

“Adotta una mucca a distanza e riceverai burro e formaggio”: è boom di richieste

Adotta una mucca a distanza è l’ultimissima iniziativa che sta facendo parlare di sé. In un periodo come quello che viviamo, con il Coronavirus che ha decisamente rivoluzionato le nostre vite, avere un po’ di fantasia e intraprendenza nel mondo degli affari può fare davvero la differenza.

Il Covid-19 non sta solo facendo migliaia di vittime in tutto il mondo, ma sta provocando una gigantesca crisi economica. E lo sappiamo bene nel nostro Paese, dove a causa del lockdown sono tantissime le imprese e le attività che rischiano di fallire.

Ora più che mai è dunque fondamentale riuscire a trovare una strategia di marketing che si adatti ai tempi. Esattamente ciò ha fatto la Cooperativa Peralba di Costalta, in provincia di Belluno, con l’iniziativa Adotta una mucca a distanza.

Un progetto che ha già ricevuto un enorme successo e che si basa su una trovata geniale. Sul sito della cooperativa è infatti possibile adottare una mucca a distanza. Si paga un contributo per sostenere l’animale e in cambio si ricevono burro e formaggio provenienti dalla propria mucca.

Si può scegliere tra tre pacchetti diversi. C’è il pacchetto da 39 Euro, con l’adozione che dura un mese, quello da 219 Euro (6 mesi) e infine quello annuale da 409 Euro. Chi sceglie di adottare un animale per un mese riceverà a casa mezzo chilo di burro artigianale, una caciotta da 1 Kg prodotta dalla Cooperativa Peralba Costalta e 1 Kg di formaggio Latteria. I pacchetti più costosi, ovviamente, prevedono la spedizione di molti più prodotti, anche a seconda della stagione.

Come detto, l’idea è piaciuta molto agli italiani che hanno aderito in massa. Tanto che attualmente non è possibile più adottare mucche, perché stando a quanto scritto nel sito, “hanno dato tutto il latte che avevano”.

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Tags:
Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!