2 0

Il cielo in una stanza: ecco la prima camera d’albergo senza pareti, porte e finestre

Per gli amanti degli open space – con molto open e altrettanto space – che in quarantena hanno sognato un ritorno alla natura alla Into the Wild versione chic, giusto per rimanere modesti, ecco il glamping perfetto per voi: lo Zero Waste Hotel.

Si tratta infatti di una camera, o meglio di un letto matrimoniale posizionato su una pedana in legno, che ha per pareti le ridenti montagne svizzere e come soffitto il manto stellato. Impreziosisce l’experience ad alto livello di privacy la presenza di un maggiordomo personale che – a chiamata -, soddisferà le vostre più disparate esigenze.

Lo Zero Waste Hotel è un pop-up hotel completamente no filter, ma anche no finestre, no porte né tanto meno pareti. Il primo prototipo di stanza è stato realizzato fra le Alpi svizzere nel 2017. Galeotto il Covid-19, c’è stato un boom di richieste. Perché dunque non realizzarne altre? Ecco quindi che le stanze sono diventate sette. Si trovano localizzate in diversi romantic spot: 6 nella Svizzera orientale e 1 nel Principato del Liechtenstein.

Il prezzo è tutto fuorché stringato: da 250 franchi svizzeri, circa 275 euro, a notte.

Per chi ha fatto del distanziamento sociale un vero e proprio mantra, non resta che preparare il trolley (e un blister di Imodium).

Ma una domanda rimane: se dovesse piovere?

Credit immagine copertina

Tags:
Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!