3 0

Giochiamo? Dal 28 settembre a CityLife Shopping District scatta la caccia al pennello by Duty Gorn

Oh, finalmente parliamo di robe divertenti. Che tra il virus, il ritorno dalle vacanze, la ripresa del lavoro e altre menate, qui non c’è mai una gioia. E invece c’è, basta cercarla come si cerca un tesoro durante una caccia avventurosa. Basta tornare un po’ bambini, radunare qualche amico, ritagliarsi un pomeriggio libero e tac, avete svoltato la giornata.

L’occasione ve la serviamo su un piatto d’argento. Si chiama HUNTER GAMES e sostanzialmente è una caccia al tesoro super fighetta. Primo perché si svolge a CityLife Shopping District, secondo perché bisogna scovare 60 pennelli d’autore realizzati dall’artista Duty Gorn – che, se siete ignoranti, vi sveliamo subito essere uno che negli anni ha collaborato con Mercedes, Trussardi, RedBull e Campari… giusto per citarne alcuni.

Ma dicevamo, questi 60 pennelli saranno nascosti all’interno dell’area dello Shopping District, per una vera e propria caccia al pennello. Le aree interessate saranno l’interno del Mall, la Galleria A.Castelli Ferrieri e Piazza Tre Torri. I 60 tesori verranno posizionati in due tranche: 30 lunedì 28 settembre e altri 30 lunedì 5 ottobre. Chi vorrà partecipare al gioco, grazie a video teaser e indizi pubblicati sui social di CityLife Shopping District e dell’artista, potrà cercare i pennelli e conservarli come vere e proprie opere artistiche. Un bell’elemento da piazzare sul tavolino dell’ingresso di casa per fare i fighi con gli ospiti, e costringergli pure a un’attenta riflessione sull’evoluzione dell’arte contemporanea.

Ah, ma non è finita qui: agli abili hunters verranno riservati premi speciali messi in palio da alcuni tenant dello Shopping District: CityLife Anteo, Panini Durini, Centro Salus e Adele Altman. Quindi, oltre al pennello, ci sono diversi altri motivi per partecipare alla ricerca. Poi oh, se avete bambini la giornata è svoltata, dai. Non vorrete andare al parco a vedere gli animali per la milionesima volta?

Articolo scritto in collaborazione con CityLife Shopping District

Foto: Agenzia Yes!

Tags:
Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!