4 0

Smart working? Ciaone. Il futuro si chiama Workation, la tendenza che mixa lavoro e vacanza

Che è ‘sto workation, mò? Ve lo spieghiamo noi: il termine nasce dalla fusione tra le parole smart working e vacation, e si tratta dell’ultima frontiera del lavoro agile proposta dal (martoriato) settore turistico del nostro paese.

È praticamente un tentativo di dare un boost alle casse delle strutture alberghiere, che da Nord a Sud – complice anche la chiusura dell’alta stagione – iniziano a fornire pacchetti in grado di coniugare il lavoro agile con tutti i comfort che si convengono a una vacanza rilassante.

L’idea non poteva che arrivare da Rimini, cuore pulsante delle vacanze all’italiana per eccellenza, città in cui rimane ancora oggi indelebile la firma dei Vitelloni. Torbide avventure e fritti di pesce a parte, la nota località si è proposta come destinazione ideale per chi al lavoro statico d’ufficio preferisce quello smart (o banalmente ha l’ufficio ancora off limits). Ecco dunque nascere le smart suite office: stanze accoglienti dotate di scrivanie spaziose, pocket lunch delivery per sgranocchiare il proprio pasto senza necessariamente schiodarsi dal pc, scanner, stampanti e linee internet veloci che garantiscono videocall stabili, senza membri della famiglia che sbraitano in sottofondo.

Plus top è la possibilità di prenotare semplicemente una camera in day use, senza per forza essere costretti a passarvi la notte. Il cliente può lavorare, fare un salto in piscina, palestra, giardino e ristorante, per poi, quando più preferisce, fare come Baglioni.

Secondo gli esperti il Workation è il futuro delle vacanze per il 2021, vista anche la situazione pandemia: cià, prenotiamo?

Credit immagine copertina

Tags:
Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!