0 0

Che il funerale del buon gusto abbia inizio: ecco le Crocs col calzino incorporato

L’estate 2018 sarà ricordata come quella più brutta di sempre, esteticamente parlando. Non si può definire in altro modo una stagione in cui vengono lanciate contemporaneamente due delle scarpe più brutte di sempre: dopo le ciabatte con il marsupio, ora arrivano le Crocs con il calzettone di spugna incorporato.

In sostanza, i creativi hanno deciso che quest’anno non si scopa. Solo così si può spiegare quest’invasione di accessori antisesso, mettendo insieme il peggio che la moda abbia mai proposto: ciabatte, marsupio, Crocs, calzettoni bianchi.

Ma veniamo all’ultimo lancio da incubo. L’idea è del brand newyorkese Alife, che ha collaborato con Crocs per produrre una linea dell’iconico modello se possibile ancora più brutta dell’originale, arricchendolo con dei bei calzettoni bianchi di spugna. Per gli amanti della Grande Mela esiste poi una versione senza calze, ma con i monumenti più celebri in 3D.

«Questo stile è nato ispirandosi un po’ agli ultimi trend, un po’ dalla realtà, e un po’ per la voglia di rivivere la mia gioventù – ha spiegato Rob Cristofaro, fondatore di Alife – I calzettoni erano un must nella New York degli anni Settanta».

Sarà… di certo c’è che le Sport Crocs, questo il nome ufficiale del modello, hanno riaperto il dibattito sulla nuova tendenza del momento: quella di creare cose che più brutte non si potrebbe. Dal ritorno delle Buffalo, alla borsa di Balenciaga ispirata alla shopping bag di Ikea fino alle ultime creazioni, non si sa davvero da che parte girarsi.

Soprattutto se si considera che i nuovi prodotti fashion, in quanto tali, costano anche cifre considerevoli.

Le Sport Crocs, per esempio, saranno vendute sul sito Alife o all’Alife Rivington Club a New York per 140 dollari. Il che giustifica il pensiero di Cristofaro: «La gente pensava che sbagliassi, ma che le si ami o si odi le Crocs sono un pezzo iconico e vendono».

Amen.

Credits immagine di copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!