5 0

Virus non ti temo: 10 cose da fare durante il weekend in cui non ci sarà un cazzo da fare

Volenti o nolenti, cari Imbruttiti, ‘sto weekend sarà piuttosto anomalo. In un momento di disorientamento generale le news sono in continuo aggiornamento, ma una cosa è certa: molte realtà, a Milano, rimarranno chiuse per ordine della direttiva regionale in vigore dalla scorsa domenica.

Ma voi non vi abbattete, giusto? E allora, se non avete voglia di darla vinta a sto rompicoglioni di un virus dovrete trovare qualcosa di alternativo da fare. Se è vero che di necessità si fa virtù, date un’occhiata ai nostri suggerimenti, sia mai che riusciate a trascorrere un fine settimana interessante come non facevate da anni.

1. Cena con amici

Un modo divertente per passare il sabato sera è quello di cenare insieme agli amici. Se volete rifarvi della brutta nomea che avete in cucina, potreste organizzare una cena a casa vostra. Unica difficoltà… trovare qualche confezione superstite tra gli scaffali dei supermercati presi d’assalto.

2. Brunch

Se invece avete passato il sabato sera in solitudine ma avete voglia di iniziare la domenica in compagnia, potete organizzare un brunch. Sotto casa eh, meglio non allontanarsi troppo. Come dite, per il Corona? No no, per pigrizia.

3. Serata giochi di società

Raggruppate Monopoli, Taboo, Jenga, rispolverate pure il gioco dell’oca di vostra nonna, se serve, e organizzate una serata all’insegna dei giochi di società. Sarà divertente – per gli altri – stracciarvi in ogni possibile sfida.

4. Gita fuori porta

Occhio, eh! Per fuoriporta non si intendono i comuni facenti parte della zona rossa. Ci sono tanti borghi da scoprire nei dintorni di Milano, dedicatevi a quelli.

5. Volontariato in associazione/canile

Volete fare volontariato da sempre ma ogni volta rimandate per via di questo o quell’impegno improvviso? Di associazioni e canili Milano è piena, troverete l’attività alla quale dare il vostro preziosissimo contributo.

6. Visita alle vie del Silenzio

Avete deciso di alzare le chiappe dal divano ma non sapete dove andare? Perché non fare una capatina al Quadrilatero del silenzio? Durante il weekend vi aleggia un clima rilassato: dopo la settimana appena trascorsa un po’ di calma gioverà al vostro compromesso sistema nervoso.

7. Passeggiata in monopattino

Probabilmente, sabato e domenica, molti rimarranno in casa: perché non approfittare del poco traffico per fare un giro in monopattino? Non ce l’avete? Potete noleggiare quelli che la città mette a disposizione. Ok, è un po’ una giargianata, ma meglio togliersi lo sfizio di provare in un giorno del genere piuttosto che in settimana. Tranquilli, faremo finta di non avervi visto.

8. Swap party, alias sbaracco

Particolarmente diffuso tra le donne, potete organizzare uno swap party misto. In cosa consiste? Nello scambiarsi gli abiti che non si usano (più). Utile, divertente e, soprattutto, gratis.

9. Fotografare la città

Chissà quante volte vi è passato per la testa: ebbene, potete attrezzarvi di reflex e andare alla ricerca di paesaggi urbani – e non – da immortalare. Prima, però, fatevi un breve corso di Photoshop su Youtube, sapete com’è, non ci si improvvisa fotografi.

10.  Maratona di serie tv

Si inizia con una puntata e, se il Breaking Bad di turno ti prende, si continua a oltranza. Le piattaforme sulle quali reperire le serie tv del momento non mancano: uscirete indenni da un binge watching?

Questi i nostri consigli: ricordate che ristoranti e bar sono aperti. Non c’è motivo di chiudersi in casa, tanto più in questo periodo. Uscite, spendete, fate girare un po’ l’economia e siate felici!

Photo by Deadpoets Spaceadministration on Unsplash

Articolo scritto da Roberta Favazzo

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!